ico lan it ico lan uk

Comunicazione

Gal-ComunicazioneQuesto settore è stato sviluppato nell’ambito della Misura 4, (Azione 4.1) del PSL.

Obiettivo:
Programmazione ed attuazione di iniziative e strumenti mirati alla informazione/comunicazione e alla visibilità delle attività svolte dal GAL in ambito LEADER, con particolare attenzione agli aspetti, intrinseci alla stessa dimensione di "comunicazione", di animazione e sensibilizzazione degli operatori pubblici e privati, delle istituzioni, della popolazione scolastica e della popolazione dell’Area  in generale. Nella comunicazione verso "l’esterno" sono ovviamente da accogliere anche gli aspetti promozionali.

Intervento a)1.1

Elaborazione del Piano di Comunicazione.

Intervento immateriale a Regia Diretta.

Documentazione Comunicazione - Progetto 01
01_COM_1_REPORT - PROGETTO 07 Comunicazione 1 Az 4.1 Int a)1.1
02_COM_1_ALL_1 - PROGETTO Allegato I 07 Comunicazione 1 Az 4.1 Int a)1.1
03_COM_1_ALL_2 - PROGETTO Allegato II 07 Comunicazione 1 Az 4.1 Int a)1.1
04_COM_1_ALL_3 - PROGETTO Allegato III 07 Comunicazione 1 Az 4.1 Int a)1.1


Il Piano di Comunicazione elabora un programma dettagliato delle attività che verranno svolte nell'ambito in tale settore.

Tali attività connettono in modo trasversale tutti gli interventi immateriali previsti dal PSL e, di conseguenza, anche gli interventi materiali che ne costituiscono concreta attuazione.

Tutti i progetti esecutivi degli studi-ricerche e degli studi-progetto contengono esplicito riferimento alle attività di comunicazione per la cui attuazione è sempre prevista la realizzazione (per ogni fase operativa) di materiale e di apposita documentazione adatta ad essere inserita nel data base del GAL, la cui predisposizione e gestione sarà uno degli elementi portanti della struttura di comunicazione. Anche quando gli studi contengano al loro interno azioni di informazione-divulgazione (come, ad esempio, nel caso dell'azione 3.2, interventi a)1 e a)2), è prevista comunque la connessione con l'azione 4.1, nell'ambito della quale vengono accolti i risultati finali degli interventi per dare loro una visibilità costante per tutta la durata di Leader +.

Il concetto di visibilità, sia verso il territorio del GAL (visibilità interna) che verso "l'esterno" viene pertanto individuato come obiettivo primario strategico dell'azione 4.1 ed assume il ruolo di filo conduttore per la predisposizione del Piano di Comunicazione.

Intervento a)1.2

Progetto dell’iniziativa denominata "Ritorno alla Fiera".

Intervento immateriale a Regia Diretta.

Documentazione Comunicazione - Progetto 02
01_VOL_I_ANALISI - PROGETTO Ritorno alla Fiera Volume I Analisi 07 Comunicazione 2 Az 4.1 Int a)1.2
02_VOL_II_PROGETTAZIONE - PROGETTO Ritorno alla Fiera Volume II Progettazione 07 Comunicazione 2 Az 4.1 Int a)1.2
03_Allegato_A_Documentazione - PROGETTO Ritorno alla Fiera Allegato A Documentazione Comunicazione 2 Az 4.1 Int a)1.2
04_Allegato_B_Test_sperimentale - PROGETTO Ritorno alla Fiera Allegato B Test Sperimentale Comunicazione 2 Az 4.1 Int a)1.2


L’intervento è finalizzato ad elaborare un Progetto Esecutivo per il recupero e la rivitalizzazione di alcune fiere tradizionali (si prevedono 7-8-Fiere dislocate nelle 8 Comunità Collinari.)

L’individuazione delle Fiere, cui è dedicata una precisa fase operativa, sarà operata di concerto con le Comunità Collinari e con gli operatori interessati, e seguirà indicativamente i seguenti criteri:

- la Fiera prescelta dovrà essere rappresentativa dell’intero territorio di ogni C. C., nel senso che i vari Comuni che la compongono vi si sentiranno partecipi e collaboreranno attivamente al buon esito dell’iniziativa;
- la Fiera dovrà interessare, nel suo normale svolgersi, un target più ampio di quello locale (l’analisi del target di riferimento attuale e potenziale fanno parte delle attività previste dal presente intervento): il Progetto conterrà precise indicazioni sulle modalità di coinvolgimento di un pubblico ancora più ampio, sia a livello di informazione che di promozione;
- la Fiera dovrà presentare caratteristiche tali da potersi offrire come "oggetto" di recupero e di rivitalizzazione.

Intervento a)2

Attuazione del Piano di Comunicazione.

Intervento immateriale a Regia Diretta.

L’intervento è stato suddiviso in quattro tipologie di attività, cui corrispondono quattro Progetti specifici.

1. Attivazione di una struttura per la Comunicazione (rapporti con la Stampa e i Media, rapporti con le Scuole, segreteria, organizzazione convegni, redazione della News Letter trimestrale, invito accompagnamento di rappresentanti di riviste specializzte nella promozione dei territori e delle loro tipicità)

2. Realizzazione  e distribuzione degli strumenti di Comunicazione

3. Realizzazione e messa in rete  del Sito del GAL BMA

4. Partecipazione a manifestazioni e Fiere di rilevanza Nazionale

Vedi e cerca sul territorio:

- La News Letter
- Andar per Colline
- Ritorno alla Fiera
- Sapori
- Opuscoli a fumetto per le Scuole.

Intervento a)3

Attuazione del Progetto "Ritorno alla Fiera".

Intervento materiale a Regia Diretta.

Documentazione Comunicazione - Progetto 04
COM_4_DOSSIER_RITORNO_ALLA_FIERA - DOSSIER Ritorno alla Fiera 07 Comunicazione 4 Az 4.1 Int a)3


L’intervento, prevede il "recupero" delle  otto Fiere individuate nell’ambito dell’int. a) 1.2, dotate pertanto  di rilevanza storica, scelte con l’accordo delle otto U. C..

Esse saranno "seguite" dal GAL per tre anni (2004, 2005, 2006), con l’obiettivo di dar vita a un vero e proprio circuito stabile ("Ritorno alla Fiera".

La realizzazione dell’intervento è preceduta da un "test" per verificarne la fattibilità e introdurre eventuali migliorie: per tale funzione è stata scelta la Fiera denominata "Elogio della Bionda" di Villanova d’Asti.

Le otto Fiere sono le seguenti:

1. COCCONATO "RIVIERA IN FIERA" - 25 Aprile
2. BUTTIGLIERA/CASTELNUOVO D. BOSCO "LE CONTRADE DEL FREISA - I Maggio
3. VILLAFRANCA D’ASTI "MAIALE D’AUTORE" Maggio
4. CALLIANO "L’ASINO VOLA"  Maggio
5. TIGLIOLE "STELLE IN STALLA" Agosto
6. SETTIME "TONDA E GENTILE" Settembre
7. VILLANOVA D’ASTI "ELOGIO DELLA BIONDA" Ottobre
8. MONCALVO "SUA MAESTA’ IL BUE GRASSO" Dicembre

 
E’ da evidenziare la realizzazione, connessa con l’organizzazione delle Fiere, di importanti :interventi di comunicazione, animazione e promozione, in stretta collaborazione con il Comune ospite e le Pro Loco, con particolare attenzione alla sensibilizzazione nei confronti dei produttori del settore agroalimentare  e degli artigiani locali.

Un notevole impatto, a livello di immagine e quindi in un ambito che il Piano di Comunicazione ha individuato come fondamentale, è stato proposto dagli strumenti ideati per la promozione (manifesti, depliants, ecc.).
 

Si evidenziano le seguenti connessioni:

Cultura: il materiale documentario ed iconografico è stato usato per una mostra, che diventa itinerante, di pannelli tesi ad illustrare le radici, la storia, le caratteristiche della fiera, arricchendosi ad ogni evento di elementi caratterizzanti l’area interessata. Ad essa si affiancano le mostre a tema curate dalle scuole delle rispettive Comunità Collinari. Di grande interesse il coinvolgimento della popolazione come "testimone" della memoria.

Settore agricolo, agroalimentare e artigianale: la preparazione della fiera è venuta a costituirsi come occasione privilegiata per un rapporto con produttori agricoli e artigianali e con i ristoratori locali costante, mirato ad un obiettivo concreto (la partecipazione), con notevoli spunti per una forma di "sensibilizzazione permanente" in relazione ai principi ispiratori delle iniziative Leader (significato dell’innovazione, integrazione intersettoriale, coordinamento per lo sviluppo del territorio).

Turismo. Tra le molteplici iniziative di animazione e di promozione è stato previsto e concordato che ogni Fiera sia  occasione per visite guidate (arricchite dall’ospitalità delle pro Loco di ogni Comune) al territorio della Comunità Collinare ospite. Sono state infine sperimentate navette di collegamento con altre manifestazioni vicine, per risolvere il vecchio problema della "contemporaneità" delle Feste: l’alternativa è stata trasformata in integrazione con incremento di pubblico in tutte  le manifestazioni.