ico lan it ico lan uk

GAL Basso Monferrato Astigiano

Il Gal Basso Monferrato Astigiano nasce nel 1996, con l'avvio dell' Iniziativa Comunitaria Leader II e con la possibilità di partecipare al bando con un proprio Piano di Azione Locale, che si propone come una occasione storica per concretizzare un processo da qualche tempo in atto  nell' area del Nord Astigiano. I momenti salienti sono:

  • il GAL si costituisce  sotto forma di Società Cooperativa a r.l., con il coinvolgimento di tutti i Comuni in area 5b al di qua del Tanaro, nonchè delle principali Istituzioni astigiane
  • viene avviata una azione a tappeto di animazione e sensibilizzazione sui temi proposti dal futuro progetto Leader
  • sulla base di tale sensibilizzazione viene elaborato il Piano di Azione Locale
 

Nel 1997 il GAL viene accolto e finanziato, e sarà portato a termine con successo entro il 2001.

Nel frattempo l'entrata in vigore della Legge Regionale n. 31,  per la costituzione degli Ecomusei, offre un'altra importante occasione per concretizzare la progettualità emersa a livello territoriale: il GAL, nel suo ruolo di agenzia di sviluppo del Monferrato Astigiano, elabora  un Progetto di Ecomuseo per tutta l'area, progetto che viene accolto e finanziato dalla Regione.

Viene pertanto istituito l' Ecomuseo Regionale de Monferrato Astigiano, tuttora in attività sulla base di programmazioni triennali ed annuali.

Per la gestione specifica dell'Ecomuseo viene costituita una Associazione tra tutti i Comuni del Nord astigiano (n. 67 Comuni) alla quale aderiranno in seguito anche n. 5 Comuni limitrofi al confine Nord, appartenenti alla provincia di Alessandria: tale Associazione è socia del GAL BMA, nel quale rappresenta la componente pubblica , insieme alla provincia di Asti e alla CCIAA di Asti.

Nel 2002 il GAL BMA partecipa al Bando Regionale per Leader+, ottenendone il finanziamento: il territorio direttamente coinvolto  è ora assai più ampio, e sostanzialmente coincide con quello dell' Ecomuseo: l'intero settore Nord della Provincia di Asti (a Nord del Tanaro) e i cinque Comuni Alessandrini (Villadeati, Alfiano, Odalengo Piccolo, Castelletto Merli, Altavilla M.to).

Leader+ è un progetto integrato ed intersettoriale di grande interesse per il territorio, coinvolge tutti i settori in cui si articola il suo sviluppo (ambiente naturale ed antropico, agricoltura, artigianato, cultura, turismo) ed al suo successo (il progetto terminerà nel 2007) contribuiscono direttamente  la Comunità Collinari che lo cofinanziano insieme alla Provincia di Asti.

Nel corso del 2004 il GAL vede riconosciuta formalmente la Strada del Vino del Monferrato Astigiano con il coinvolgimento diretto del territorio su cui opera. E' parimenti coinvolto nella definizione e creazione della Strada del Tartufo.

Nel 2008 il GAL collabora con la Provincia di Asti per l’attuazione della misura 341 del PSR 2007-2013 mirata alla ridefinizione/costituzione di Gruppi di Azione Locale per l’attivazione dell’ASSE IV.

A seguito dell’ attuazione di tali misure il GAL  riconferma sostanzialmente il territorio coinvolto in Leader +.